Tolfa Short Film Festival

Submit to FacebookSubmit to TwitterSubmit to LinkedIn youtubeInstagram
Slide 1 Slide 2 Slide 3 Slide 4 Slide 5 Slide 6 Slide 7 Slide 8 Slide 9 Slide 10

Le Giurie 2018

 

 

 

In questa sezione sono pubblicati
i nomi dei giurati del festival 2018.

 

 

La giuria assoluta

 

 

La giuria della sezione Animazione

 

ANTHONY  CHRISTOV (presidente)

E' art director e production designer di fama internazionale presso i Pixar Animation Studios. E’ stato il direttore artistico di “WALL•E” e del blockbuster ”Alla ricerca di Nemo”; è stato inoltre il set designer di “Cars - Motori ruggenti” e di “Gli Incredibili - Una normale famiglia di supereroi” e project designer per svariati altri progetti. Prima di lavorare alla Pixar, Anthony ha lavorato a “Titan AE” per i Fox Studios, a “Alla ricerca della valle incantata” per gli Universal Studios, e “Bianca e Bernie nella terra dei canguri” per i Walt Disney Studios.

 


 

RICARDO ROMIN

Nel 1999 entra nel mercato dell'audiovisivo. Ha frequentato i corsi di Produzione Esecutiva ed Economia del Cinema organizzati da AIC International Film Academy,  gestendo diverse produzioni indipendenti con una particolare attenzione sulla distribuzione dei contenuti.È responsabile dell’inaugurazione del primo accordo di coproduzione tra Brasile e Cina; inoltre è al lavoro sulla produzione della serie animata “Tamas & Rajas”, avvalendosi della collaborazione dello studio Henan York Animation e delle emittenti televisive Nickelodeon e Nick Jr.


 MARCO PAVONE

nasce a Napoli, dove nel 1998 si laurea in filosofia. Inizia la sua carriera come disegnatore umoristico per Il Mattino di Napoli e per la Rizzoli. A partire dal 1997, dopo aver ottenuto il diploma all'accademia Disney, disegna storie e fumetti per Topolino. Nel 1999 si trasferisce a Milano e inizia a lavorare nel mondo dell'animazione. Dal 2002 comincia a dirigere e produrre videoclip per musicisti del calibro di Daniele Silvestri, Ginuwine, Subsonica, Coolio, Luca Carboni, Caparezza, Le Vibrazioni, Negrita, Subsonica, Edoardo Bennato, Tiromancino  e tanti altri. Nel 2007 MTV acquista i diritti per il suo corto L’ultimo metrò (Last Subway). Dirige e produce inoltre tre lungometraggi d’animazione:  Zero Zero(2009), Extra (2013), Burqa(2015) quest'ultimo distribuito su NETFLIX.  Nel 2013 presenta dal red carpet di Venezia il suo corto musicale Symphony of life insieme a Giovanni Allevi.


 

La giuria della sezione Documentari

 

ROLAND SEJKO (presidente)

Nato in Albania, si è laureato in Lingue e Letterature Straniere alla Facoltà di Storia e Filologia dell’Università di Tirana. Nel 1991 è fuggito dall’Albania a bordo di una delle navi del grande esodo per stabilirsi a Roma. Dal 1995 lavora all’Istituto Luce dove, nel corso degli anni, si è occupato di vari progetti presso il dipartimento del Film e poi dell’Archivio Storico Luce dove attualmente è responsabile della valorizzazione dei contenuti e delle attività redazionali dell’archivio cinematografico. Nel 2008 ha debuttato come sceneggiatore e regista con il documentario di lungometraggio Albania il paese di fronte prodotto e distribuito dall’Istituto Luce e da History Channel. Il suo secondo lungometraggio ANIJA, la nave, presentato al Torino Film Festival, ha vinto il premio David di Donatello come miglior documentario 2013 ed è stato finalista ai Nastri d’Argento. Nel 2014 è stato curatore artistico e regista di tutti i Video della mostra "Luce l'immaginario italiano" in esposizione al Complesso del Vittoriano di Roma dal 4 luglio al 15 dicembre 2014. Sempre nel 2014 realizza il cortometraggio "L'entrata in guerra" tratto da un racconto di Italo Calvino, come episodio del film collettivo "9x10 novanta" , presentato alle Giornate degli Autori alla 71° Mostra Internazionale d'Arte Cinematografica di Venezia. 


 

DONATELLA BAGLIVO

Regista, produttrice, esperta di montaggio. A 18 anni firma come montatrice il suo primo  lungometraggio; a 19, dopo aver già realizzato diversi programmi di montaggio per la RAI, apre il CIAK STUDIO, diventando la più giovane imprenditrice cinematografica italiana iniziando un’intensa attività per la RAI e per imprenditori privati tra cui ricordiamo: il montaggio de “La Città del sole” – regista Gianni Amelio (1973); la produzione RAI di un film biografico sul regista Theodoros Anghelopoulos (1979) (premiato alla 50^ Mostra internazionale di Venezia) e uno su Eugène Ionesco (1980). Nel 1981 parte per l’America per realizzare nove film sul divismo hollywoodiano: James Dean, Montgomery Clift, Marlon Brando ecc.. Sempre come regista, nel 1982 realizza una trilogia su Andrey Tarkovsky (in concorso al XXXVII festival di Cannes) presentata poi nel 1984 anche alla Harvard University di Cambridge (USA). Ha rappresentato ufficialmente l’Italia in quasi tutti i Festival Cinematografici del mondo e, Nel 1984, ha presentato la trilogia su Tarkovsky alla Harvard University di Cambridge (USA).  Nel 1995, in occasione del centenario del cinema, ha iniziato la preparazione di una serie di film biografici (ne sono previsti cento) dal titolo ‘I GRANDI DEL CINEMA ITALIANO’, di cui cinquanta terminate al 2016. Nel 2011, riceve il titolo “onorevole professore” (“Honoris causa”) dall’Accademia Nazionale delle Belle Arti di Lviv (Ucraina). Dal 2015 la regista amplia la sua attività sul campo culturale, sociale,  internazionale e italiano ed apre un museo del cinema dedicato ad Andrej Tarkosky a Montalto di Castro (VT), all’interno della sala cineteatrale “Spazio Cinema Alfredo Bini”. Nel 2017 realizza il film "Il Futuro in una poesia" prodotto in collaborazione con l'associazione Zeroconfini e Antonica s.r.l.


 ANJA STRELEC

 Nasce nel 1985 a Varazdin, in Croazia. Ottiene due  lauree, una in produzione audiovisiva all’Università Paul Valéry III a Montpellier e l’altra in Regia all’Ecole supérieure d'audiovisuel (ESAV) a Toulouse in Francia. Negli ultimi sei anni svolge l’attività di regia in film documentari, curando inoltre il montaggio e la produzione assieme al coordinamento per la programmazione per i  festival cinematografici. Ha diretto  molti documentari proiettati nei festival di tutto il mondo, ricevendo numerosi premi e riconoscimenti. Fra i suoi lavori:  “Home is  where my age is” e “Abidance”. Vive e lavora a Bruxelles su diversi progetti come giornalista, montatrice e regista di documentari. Attualmente coordina la selezione dei lungometraggi al Festival International du Film de Bruxelles e sta lavorando ad un ambizioso progetto da girare nel Nepal.


 

La giuria della sezione Fiction

 

DANIELE FALLERI (presidente)

Regista e autore di origine toscana è attivo sia in televisione che in teatro.  Firma la regia di successi televisivi come Solo per amoreAl di là del lagoUn amore e una vendetta. Fra le sue regie teatrali spiccano il kolossal musicale La divina commedia. L'opera, lo spettacolo tragicomico Oddio mamma! con Franca Valeri e il recentissimo successo Il marito di mio figlio. Falleri è uno dei rari autori italiani contemporanei rappresentato a Londra, dove è attualmente in scena la sua commedia My son’s husband. 


 

 ANDREA DE ROSA

Inizia a lavorare subito dopo gli studi esibendosi come monologhista comico, soprattutto in locali e teatri off di Roma e dintorni. Nel 2005 è finalista al Festival del Cabaret Emergente di Modena e al Premio Charlot di Paestum. Nello stesso anno viene ingaggiato per il film di Fausto Brizzi "Notte prima degli esami", che sbanca il botteghino. Da quel momento si divide fra cinema, teatro, tv e web. I più apprezzati sono "Amore bugie e calcetto" di Luca Lucini, "Ultimi della classe" di Luca Biglione, "Aspromonte" di Hedy Krissane, "Ganja Fiction" di Mirko Virgili, " Una pallottola nel cuore" di Luca Manfredi e le web serie " Youtubers" e "Il camerlengo". Quest'anno è andato in scena con lo spettacolo "Psicomico Revolution", da lui scritto e interpretato.


MARILU' DE NICOLA

Attrice di teatro e di cinema. Nell' universo teatrale  l'abbiamo potuta ammirare negli spettacoli, tra gli altri, "La gallina intelligente", "La locandiera", "Il figlio della balia" e "La  Principessa Brambilla". Ha debuttato lo scorso anno sul Grande Schermo con la sua partecipazione al film "Una diecimila lire" nel ruolo di Amalia. Attualmente sta lavorando alla piece teatrale "Giochi d' amore" per la regia del maestro Claudio Jankowski. Ha debuttato sul grande schermo con la sua partecipazione al film "Una diecimila lire" di Amalia, nelle sale dal 6 settembre. Il film, per la regia di Luciano Luminelli, è una storia di emigrazione. Quella di Vincenzo, un bambino lucano che si trasferisce a Roma dove vive il fratello. A fare da sfondo, i mitici anni '60 del boom economico, che però per il meridione resta ancora un miraggio. Nel cast Sebastiano Somma e Geraldo Placido.


 

PIETRO DELLE PIANE

Attore e doppiatore italiano. Appassionato di cinema e di teatro, a 15 anni inizia a frequentare un laboratorio teatrale della città dei Bruzi. Terminati gli studi universitari e laureatosi in giurisprudenza, si trasferisce stabilmente a Roma nel 1998. Nel 2001 frequenta la scuola di recitazione e dizione diretta da Fioretta Mari con la quale debutta in diversi teatri italiani. Nel 2004 ha partecipato agli Stages/Seminari organizzati dal "Teatro Stabile di Reggio Calabria" con Steven Berkoff e con Susan Strasberg. Nel corso della sua carriera ha lavorato con diversi attori e registi di fama internazionale come Nino Manfredi, Giancarlo Giannini, Gerard Depardieu, Diego Abatantuono, Franco Nero, Valeria Bruni Tedeschi, Ricky Tognazzi, Mimmo Calopresti, Gabriele Salvatores, Claudio Bonivento, Alexis Sweet, Enrico Oldoini, Marco Visalberghi, Stelvio Massi. Da diversi anni collabora come doppiatore presso la Sefit C.D.C. di Roma. Delle Piane ha inoltre ricevuto i seguenti riconoscimenti: Premio Kolossos nel 2016, Premio Giuria Cultural Classic 2012 per il personaggio interpretato nel cortometraggio “Lo Sposalizio”, l'Elefante D’Oro nel 2010 e il Colosseo D’Oro nel 2002.


 

La giuria della sezione Turismo

 

DUNDAR KESAPLI (presidente)

Da oltre oltre 20 anni è corrispondente giornalistico per diverse testate importanti presenti in Turchia che svolgono un attento e minuzioso servizio stampa a livello internazionale. Ha lavorato per 10 anni con la Rai collaborando come consulente sulla trasmissione Tv7, come opinionista ed è un punto di riferimento per Skytg24 e Tgcom24; è  sempre stato un punto di riferimento per molte testate giornalistiche italiane che trattano argomenti su temi internazionali. Entra per la prima volta nella storia nello sport Italiano nel 2009, come consigliere nell'Unione Stampa Sportiva dello sport italiano ( USSI ) e tutt'ora ricopre l'incarico di rappresentate stampa estera con rapporti internazionali. Per oltre 10 anni ha fatto parte della giuria del premio Golden FOOT a Montecarlo dove si premiano i principali e facoltosi giocatori internazionali; nel 2007 è stato Presidente di questo evento collaborando insieme al Principe Alberto di Monaco.. E stato premiato fra tutti i giornalisti della Stampa Estera come miglior giornalista sul campo sportivo nel  2015. Già nel  2014 aveva ricevuto il premio come miglior giornalista avendo realizzato moltissime notizie su argomenti che comprendono arte, cultura e turismo.


ISABELLA RADAELLI

Giornalista freelance e blogger  Si definisce cittadina del mondo, ama viaggiare e pensa che ogni luogo anche quello che ci sembra meno bello, abbia qualcosa da trasmetterci. Quando è all'aeroporto si sente già in vacanza, e quando intraprende un nuovo viaggio si entusiasma come se fosse il primo. Il viaggio per lei è a 360° e attraversa non solo i Paesi, ma tocca la cucina, le persone, le albe e i tramonti. E' socia di Neos - Giornalisti di Viaggio Associati e dal 2017 è stata eletta nel Consiglio Direttivo. Collabora per diverse giornali e riviste per quanto riguarda l'enogastronomia, il turismo e il benessere e nel 2011 ha aperto un blog, The Lovely Girl (www.isabellaradaelli.it ) che parla dei piaceri della vita, tra cui appunto i viaggi.


 

 MARIA ELENA CURZIO

In possesso del diploma di cuoca professionale, decide di trasformare la propria passione per la cucina in mestiere e lo fa direttamente entrando nelle cucine di chef stellati,  come Gennaro Esposito, patron della Torre del Saracino -Seiano-, Pietro D' Agostino, patron della Capinera - Taormina- per apprendere il valore della professione, della fatica, del rispetto per gli ingredienti. Nel 2011 crea e fonda  l'Associazione Nazionale Cuoche a Domicilio www.assocuoche.it , di cui è presidente, e che e' stata battezzata dallo chef  Gennaro Esposito , socio onorario. Lo scopo dell'Associazione è quello di raccogliere, conservare e raccontare cucinando le ricette della tradizione, anche quelle tramandate a voce, che se non divulgate ,andrebbero perse e collabora al fianco dei piccoli imprenditori per valorizzare le loro eccellenze in Italia ed all'estero. Ha collaborato per oltre un anno con la rivista di settore Alice Cucina, ero anche ospite fissa della trasmissione Casa Alice.Ha pubblicato il libro “Una Cuoca a Domicilio” edito da LT Editore. E’  Ambasciatrice della Dieta Mediterranea Italia di riferimento; promotrice e divulgatrice del patrimonio enogastronomico mediterraneo italiano, per lo sviluppo culturale economico e turistico conferitole dall'associazione DAFNE Defence of Agricolture Food Nutrition and Enviroment.


 

La giuria della sezione Critica

 

ROMANO MILANI  (Presidente)

Giornalista professionista dal 1961, dopo essere stato Capo dei Servizio Cultura e Spettacolo dell’Agenzia Giornalistica Italia, dal 2000 è Segretario generale del Sindacato Nazionale Giornalisti Cinematografici Italiani e condirettore di Cinemagazine che ha rappresentato e rappresenta nei maggiori Festival internazionali  e in numerose Giurie. Quest’anno, per la terza volta, presiede la Giuria del Franco Festival riservato ai film di Paesi francofoni. Si interessa  attivamente anche di fotografia legata al cinema. 


 

DAVIDE MANCA

Allievo di Oliviero Toscani e di Giuseppe Rotunno, esordisce come direttore della fotografia con il suo primo lungometraggio Et in Terra Pax. Menzione speciale ai "Nastri d'argento 2011", Festival del cinema di Venezia 2010. Ha firmato la fotografia di 12 lungometraggi per il cinema con attori internazionali come: Gerarde Deparieu , Danny Glover, Rutger Hauer , Michael Madsen, Danny Trejo, Daryl Hannah ,Vinnie Jones, Mischa Barton. Sua anche la fotografia per alcune serie televisive come:” I delitti del bar lume 2”(SKY) "Una Grande Famiglia 20 anni prima", “Io tra 20 anni” (RAI). Prolifico anche nella fotografia per documentario, tra i piu' noti Bertolucci on Bertolucci di Luca Guadagnino , “Quando c'era Berlinguer” e “i Bambini sanno” di Walter Veltroni, “Furio Scarpelli il racconto prima di tutto” di Francesco Martinotti e “Scola E...” delle sorelle Scola.


 

ORIANA MAERINI

Laureata in Scienze politiche ha frequentato il Corso di giornalismo stampa/radio/TV  presso il CENTROSTUDI di Comunicazione dell'Istituto Europeo di Design s.r.l. di Roma. E’ iscritta dal 1996 all’Ordine dei giornalisti del Lazio e Molise. Ha iniziato a 20 anni la sua carriera giornalista con il quotidiano “La Nuova Sardegna” del Gruppo Caracciolo . E’ stata critico cinematografico per bimestrale di cultura cinematografica "FILM"  diretto da Flavio Vergerio e per il mensile SET. Ha scritto di cinema e costume per i seguenti periodici: "EPOCA" COSMOPOLITAN"; GIOIA, BELLA, MAX, MAXIM, PANORAMA, ALLURE. E’ Co-autrice, insieme al giornalista Mariano Sabatini,  del libro-intervista  “Intervista a MARIO MONICELLI - L’insostenibile leggerezza del cinema”. Ha curato l’ ufficio stampa del "Pitigliano Film Festival". Ha collaborazione alla realizzazione del medio-metraggio "Ai confini della città" (Premio Golden Globe 1998) del regista Roberto Di Vito. Nel 1995/96 ha curato la redazione delle schede critiche ai film per la rassegna  cinematografica "La rabbia giovane" promossa dal Comune di Fiumicino e dall'associazione "Fronte del Porto". Nel 2006 ha condotto, insieme al critico cinematografico Valerio Caprara de “Il Mattino” di Napoli, un convegno sulla comunicazione all’interno del festival “A corto di donne”. E’ stata membro di giuria dei seguenti festival: “Lazio, terre, genti e miti” promosso dal Corecom  della Regione Lazio e  presieduta da Giuliano Montaldo,  Cortofonino – festival di cortometraggi realizzati con il cellulare – promossa dall’associazione Liberailota di Terni. Attualmente collabora al quotidiano on line AFFARI ITALIANI. E’ direttrice del quotidiano di cinema on line www.Cinebazar.it


 

 La giuria della sezione Lungometraggi Italiani

 

ROSARIO TRONNOLONE (presidente)

Redattore del programma culturale della Radio Vaticana “Orizzonti Cristiani”, cura settimanalmente un programma di presentazioni editoriali, un magazine di attualità culturale e l’appuntamento di critica cinematografica “Effetto Cinema”, oltre a riduzioni radiofoniche di romanzi e testi teatrali. Nel centenario della nascita di Ingrid Bergman (1915-2015), ha collaborato al documentario “Io sono Ingrid” di Stig Bjorkman, presentato al Festival di Cannes 2015, e ha curato le mostre fotografiche “I 62 volti di un’attrice” e “Ingrid Bergman: Jag ar en Flyttfagel (Io sono un uccello migratore)”, esposte alla Casa del Cinema di Roma, all’Istituto Italiano di Cultura di Stoccolma e all’Ambasciata di Svezia a Roma. Il suo impegno più recente è la regia di “24 ore della vita di una donna” di Stefan Zweig (2017).


 

 

MARIO PARRUCCINI

Lavora nel mondo dell’entertainment dal 1995 occupandosi di produzione video professionale dal 2002.  Formatosi fra Roma e New York dove ho lavorato come sceneggiatore, regista, direttore della fotografia, montatore, e colorist ricevendo premi nazionali e internazionali. Diplomato alla Scuola di Cinema di Roma come regista e montatore AVID MC, per la direzione della fotografia ha studiato a New York con Peter Stein (docente NYU) e frequentato master di approfondimento con i migliori docenti della New York University. Attualmente collabora con alcune fra le più note realtà produttive Internazionali in qualità di Regista, Direttore della Fotografia, Montatore, Sceneggiatore e Colorist.

 


 

 

ERMANNO FELLI

Si laurea in Filosofia alla Sapienza di Roma, studia regia cinematografica al VGIK di Mosca e produzione cinematografica a Berlino. E' autore di diversi cortometraggi e documentari, alcuni dei quali vincitori in alcuni festival internazionali. E' autore del romanzo "Tango Teheran" e lavora come produttore, sceneggiatore e regista.


 

La giuria del concorso A Lezione di Costituzione

 

 

ALESSANDRO BATTILOCCHIO (presidente)

Alessandro Battilocchio, classe 1977, si è diplomato presso la Bowie High School nel Maryland(USA) e presso il Liceo Classico "Guglielmotti"di Civitavecchia.Laureato in Giurisprudenza alla Luiss di Roma ed in Scienze Politiche alla Sapienza. Esperto di relazioni internazionali ha coordinato progetti in collaborazione con Governi,Parlamenti ed Ambasciate in molti Paesi del mondo. A 19 anni è eletto Consigliere ed Assessore del Comune di Tolfa ed a 23 Sindaco della stessa cittadina,per 10 anni. Nel 2004 viene eletto al Parlamento Europeo per l'Italia Centrale, è il Deputato più giovane di tutta Europa nella legislatura. Nel 2018 viene eletto Deputato della Repubblica nel collegio uninominale di Civitavecchia ed entra a far parte della Commissione Affari Europei.


 

 MARIETTA TIDEI

Laureata in Scienze dell’Amministrazione con una tesi in Diritto dell’Unione Europea sulle relazioni euromediterranee. Ha svolto
l’attività di cultore della materia e di assistente di  Diritto Comunitario; ha conseguito un master in comunicazione aziendale e
relazioni pubbliche e ha lavorato per diversi anni nel settore comunicazione e relazioni esterne di Endesa, multinazionale spagnola del settore energetico. E' stata Vice Capo di Gabinetto del Presidente del Consiglio regionale del Lazio, consigliere comunale a Civitavecchia e Vice segretario del Pd della Provincia di Roma. Nel 2013 si  è candidata alle primarie del
Pd, raccogliendo 7804 preferenze in 107 Comuni. Deputata da marzo 2013 a marzo 2018, è stata membro della Commissione Affari Esteri e Comunitari della Camera dei deputati. Ha fatto parte anche della
commissione Attività produttive, commercio e turismo. Ha fatto parte dell'ufficio di presidenza dell’Assemblea Parlamentare dell’Osce (l’Organizzazione per la sicurezza e la cooperazione europea), incarico che ha ricoperto per due mandati, diventando poi vicepresidente della stessa Assemblea. Ha partecipato a numerose missioni di monitoraggio delle elezioni, presidenziali e parlamentari, di diversi Paesi: dal Kazakistan alla Moldova, dalla Turchia alla Russia. Alle elezioni del 4 marzo è stata eletta consigliere regionale del Lazio nella lista del Pd. È attualmente vicepresidente della commissione Sviluppo economico e attività produttive, start-up, commercio, artigianato, industria, tutela dei consumatori, ricerca e innovazione; è membro della commissione Affari europei e internazionali e cooperazione tra i popoli e della commissione Cultura, spettacolo, sport e turismo.

 

MASSIMILIANO BUZZANCA

Attore e regista, nato a Roma, è laureato in giurispridenza.  Si è formato presso l’Accademia di Arte Drammatica “Pietro Sharoff” di Roma e ha preso parte ai seguenti corsi: partecipazione al corso di specializzazione diretto dall'attrice e acting trainer Lena Lessing; Corso di specializzazione per conduttori televisivi organizzato da MEDIASET diretto da Federico Moccia; Corso intensivo e workshop con la International Acting Coach Ivana Chubbuck su “Il Potere dell’Attore”. Le sue numerose esperienze si dividono equamente fra cinema teatro e Tv della sua “sostanziosa” carriera ricordiamo tra gli altri: le serie tv “Il Restauratore” regia di Enrico Oldoini, “Puccini” e “Ho sposato un sbirro 2” per la regia di Giorgio Capitani; “Don Matteo 6” regia di Fabrizio Costa.  I Film: “Il caso Enzo Tortora - Dove eravamo rimasti? ” regia di Ricky Tognazzi;  “Fratelli Detective” con EnricoBrignano per la regia di Rossella Izzo; “Il figlio più piccolo” regia di Pupi Avati; “Una Madre” per la regia di Massimo Spano; Il Teatro: “Se Chiamava Rugantino” Commedia musicale con Franco Oppini; “I Menaechmi” di T. M. Plauto per la regia di Livio Galassi; “Novecento” di Alessandro Baricco , regia di Sergio Ammirata.


 

La giuria del festival del mare

 

 ROSSELLA DIACO

Tra i banchi di scuola nasce la passione per la radio, si affaccia dopo un bel cammino in Rai e ne l 1083 vince il famoso concorso "Supersfidadj" per Raistereouno, da li in avanti tante esperienze in Rai che  la portano dalla radio alla tv con successo,presentatrice di eventi in Italia, inviata per le maggiori manifestazioni artistiche sempre con la rai. Oggi conduttrice su Isoradio.



 FABRIZIO ORSOMANDO

Il suo film "Il lato chiaro" è stato selezionato ai festival di Bari e a quello di Lione in Francia. Amante delle zone limite, di quegli spazi dove finisce una zona e ne inizia un'altra, crea storie che narrano proprio di quei momenti unici quando i confini smettono di essere definiti e chiari. Da qui l'idea (realizzata a partire da "Specchi violenti" nel 2008) di creare un genere unico di performance live che unisca cinema e teatro in location inusuali. Denomina il genere "film_dal_vivo". Questo genere trova oggi un'altra sua realizzazione in "diciannove.zerotre", Il suo ultimo lavoro. Già rappresentato in una ventina di repliche nel 2015, sarà di nuovo in scena il prossimo Luglio all'interno di un capannone abbandonato.


 IRENE BERTOGLIO

Scrittrice , grafologa educatrice e rieducatrice della scrittura e perito grafico giudiziario. Ha tenuto numerosi corsi di aggiornamento per docenti e progetti sperimentali nelle Scuole dell'Infanzia, Primaria e Secondaria. Ha gestito per anni una struttura nell'ambito formativo ed educativo come imprenditrice not for profit.