Tolfa Short Film Festival

Submit to FacebookSubmit to TwitterSubmit to LinkedIn youtubeInstagram
Slide 1 Slide 2 Slide 3 Slide 4 Slide 5 Slide 6 Slide 7 Slide 8 Slide 9 Slide 10

Giovedì 10 Ottobre ore 10:00 - Presentazione libro: Intervista a Mario Monicelli di Oriana Maerini e Mariano Sabatini

Arguto, profondo, cattivo, cinico, furbo, sensibile: questi ed altri sono gli appellativi attribuiti nel corso della sua fortunata carriera a Mario Monicelli, uno dei più grandi cineasti del nostro cinema non solo per la qualità indiscussa di molti suoi film ma anche per la quantità .

In oltre sessantacinque anni di attività , il regista toscano ha prodotto qualcosa come sessanta opere filmiche. Tra cui capolavori come I soliti ignoti, La grande guerra e Speriamo che sia femmina. Neppure oggi, ormai ottantacinquenne, è inattivo. Il suo ultimo lungometraggio, Come quando fuori piove, con Stefano Accorsi e Claudia Pandolfi, è per le reti RAI. Gli autori di questo volumetto, che hanno goduto il privilegio assoluto di trascorrere alcune ore con il Maestro e di confrontarsi con la sua sottile intelligenza, hanno trascritto per i lettori una lunga, piacevolissima e articolata conversazione che risulterà interessante noti solo ai cinefili ma anche, e soprattutto, a chi saprà apprezzare la saggezza mai retorica di un protagonista attendibile della vita italiana.

 

 

Oriana Maerini

Laureata in Scienze politiche ha frequentato il Corso di giornalismo stampa/radio/TV  presso il CENTROSTUDI di Comunicazione dell'Istituto Europeo di Design s.r.l. di Roma. E’ iscritta dal 1996 all’Ordine dei giornalisti del Lazio e Molise. Ha iniziato a 20 anni la sua carriera giornalista con il quotidiano “La Nuova Sardegna” del Gruppo Caracciolo . E’ stata critico cinematografico per bimestrale di cultura cinematografica "FILM"  diretto da Flavio Vergerio e per il mensile SET. Ha scritto di cinema e costume per i seguenti periodici: "EPOCA" COSMOPOLITAN"; GIOIA, BELLA, MAX, MAXIM, PANORAMA, ALLURE. E’ Co-autrice, insieme al giornalista Mariano Sabatini,  del libro-intervista  “Intervista a MARIO MONICELLI - L’insostenibile leggerezza del cinema”. Ha curato l’ ufficio stampa del "Pitigliano Film Festival". Ha collaborazione alla realizzazione del medio-metraggio "Ai confini della città" (Premio Golden Globe 1998) del regista Roberto Di Vito. Nel 1995/96 ha curato la redazione delle schede critiche ai film per la rassegna  cinematografica "La rabbia giovane" promossa dal Comune di Fiumicino e dall'associazione "Fronte del Porto". Nel 2006 ha condotto, insieme al critico cinematografico Valerio Caprara de “Il Mattino” di Napoli, un convegno sulla comunicazione all’interno del festival “A corto di donne”. E’ stata membro di giuria dei seguenti festival: “Lazio, terre, genti e miti” promosso dal Corecom  della Regione Lazio e  presieduta da Giuliano Montaldo,  Cortofonino – festival di cortometraggi realizzati con il cellulare – promossa dall’associazione Liberailota di Terni. Attualmente collabora al quotidiano on line AFFARI ITALIANI. E’ direttrice del quotidiano di cinema on line www.Cinebazar.it

 


Mariano Sabatini

Mariano Sabatini è nato e vive a Roma. Giornalista di carta stampata, Tv e radio. Lavora per i quotidiani dell'AGL-Espresso e per diversi periodici, tra cui «Gioia», «Radiocorriere Tv», «Bella», «Telesette» e «Maxim». Per quattro anni è stato coautore di Tappeto Volante, talk show di TMC, e per la stessa rete ha firmato anche il Campionato di lingua italiano. Su Radiodue RAI ha curato una rubrica di segnalazioni cinematografiche in Punto d'incontro. Nel 1999 e nel 2000 ha collaborato con Raitre per le due edizioni di Pacem in Terris.